La crescita urbana e architettonica del Ghetto
(1516-1797)

L’antico quartiere riservato alle diverse comunità ebraiche e le trasformazioni del suo brulicante tessuto urbano sono chiave di lettura del progetto di ricostruzione digitale che si propone di aprire uno spaccato temporale sul Ghetto veneziano.

È una lunga passeggiata virtuale quella che conduce all’interno dei tre nuclei del recinto ebraico, un inusuale percorso a ritroso nel tempo che permette al fruitore di accedere visivamente a quanto oggi non è più possibile osservare a causa dei radicali interventi otto e novecenteschi.

Progetto a cura del gruppo di ricerca
Visualizing Venice

in occasione della mostra
Venezia, gli ebrei e l’Europa. 1516-2016
a cura di Donatella Calabi
Palazzo Ducale, 19 giugno 2016-13 febbraio 2017

Ricerca storica
Ludovica Galeazzo (Università Iuav di Venezia)

Rilievo topografico e laser scanning
Caterina Gottardi (Università Iuav di Venezia, Laboratorio di cartografia e GIS)
Paolo Vernier (Università Iuav di Venezia, Laboratorio di fotogrammetria)

Processamento dei dati
Paolo Vernier (Università Iuav di Venezia, Laboratorio di fotogrammetria)

Video della nuvola di punti
Paolo Borin (Università degli Studi di Padova, dipartimento ICEA)

Rappresentazione, modellazione 3D e rendering
Paolo Borin (Università degli Studi di Padova, dipartimento ICEA)
Cosimo Monteleone (Università degli Studi di Padova, dipartimento ICEA)
Federico Panarotto (Università degli Studi di Padova, dipartimento ICEA)

Scarica i dati

Oggetto:
Ghetto

Ente:
Visualising Venice