Venezia e l’approvvigionamento del sale (XVI-XVIII secolo)

La Repubblica di Venezia possedeva il monopolio del sale. Tutte le attività legate al sale, dalla sua estrazione fino all’immagazzinamento, erano sotto il controllo della magistratura dei Provveditori al sal. Il sale prodotto nelle saline del bacino adriatico era stoccato in speciali magazzini costruiti in loco, venduto e trasportato tramite imbarcazioni a Venezia e riallocato in magazzini della punta della Salute, vicini alla Dogana da Mar. Dai magazzini veneziani ripartivano i carichi verso i mercati di Padova, Vicenza, Verona, e Udine, o verso gli Stati esteri, come Milano e Mantova, via terra o via fiume.

Progetto a cura del gruppo di ricerca
Visualizing Venice

in occasione della mostra
Acqua e cibo a Venezia. Storie della laguna e della città
a cura di Donatella Calabi
Palazzo Ducale
26 settembre 2015-14 febbraio 2016

Ricerca storica
Alessandra Ferrighi (Università Iuav di Venezia)

Montaggio del video
Martina Ballarin (Università Iuav di Venezia)